Fondazione Edmund Mach



Trentino Alto-Adige

L’Azienda Agricola dell’Istituto Agrario di S. Michele all’Adige si estende su una superficie di circa 182 ettari, dei quali circa 100 sono effettivamente coltivati, 80 sono rappresentati da boschi ed altri 2 con destinazioni d’uso non agricolo. La superficie è; distribuita su vari corpi aziendali, rappresentativi delle varie condizioni territoriali trentine; a S. Michele si trova la parte più consistente, con 106 ha circa, le altre realtà fondiarie dell’Azienda interessano le zone di: Faedo (Maso Togn) con 26 ha, Mezzocorona (Piovi) con 10 ha, Mezzolombardo (Maso delle Parti) con 12 ha, Cles (Maso Maiano) con 2 ha, Rovereto (Navicello) con 8.5 ha, Telve e Borgo Vs. (Azienda de Bellat) con 18 ha.

Dalla fondazione dell’Istituto, seguendo l’evoluzione delle colture in azienda si può avere un quadro delle problematiche della comunità trentina nel tempo, con la presenza del gelso, del frumento ed altre graminacee per giungere alla situazione attuale largamente rappresentata da vite e melo. All’attualità l’Azienda ospita circa 51 ha di vite, 24 ha di melo, 12 di foraggiere ed altri 13 ha con coltivazioni diverse. L’azienda opera su tre livelli, come attività economica per quanto riguarda la produzione di frutta ed uva, che viene tutta vinificata in cantina, come supporto per i lavori di ricerca e di verifica sperimentale dei vari gruppi scientifici e come servizio per l’attività didattica e formativa della scuola.


I VINI


« torna indietro